Author Archives: Laura Danza

agire-fare-differentmag

Tra l’agire e il fare…

Category : Different Mag

Tra l’agire e il fare potremmo dire tranquillamente che c’è di mezzo il mare…

loshi

Al di là delle solite retoriche fatte di aforismi feisbucchiani , spesso postati ma privi di esperienza, in questa massima, si cela una bella verità che, personalmente ho sperimentato: l’importanza del momento che porta al passaggio dal pensiero all’azione. Solo l’agire rende fluido e plasmabile il nostro immediato presente. Il futuro altro non è che il perpetuarsi del momento presente, quindi se non cambia il presente non potrà mai cambiare il futuro.. (Hic et nunc, Qui ed ora)

La mancanza di un giusto equilibrio, tra la capacità di riflessione da una parte, e quella di saper passare all’azione dall’altra è il punto nevralgico del difficile mestiere di vivere di pavesiana memoria.

Ci sono persone che agiscono impulsivamente , ma ce ne sono altre che non smetterebbero mai di riflettere.

Spesso sono persone estremamente perfezioniste, altre volte sono semplicemente persone che hanno paura di sbagliare. … il timore è spesso necessario, evita di far commettere errori ma la paura è dannosa se blocca e congela il regno del pensiero, lontano dall’azione.

Il giusto equilibrio tra pensiero e volontà, tra analisi e azione è quindi l’elemento chiave per iniziare a raggiungere i propri obiettivi.

agire-fare-differentmag

C’è quindi, un momento, in cui alla fase di analisi bisogna dire basta per passare all’azione, anche se non si ha la certezza assoluta che il piano che si intende perseguire sia il migliore, poiché non c’è una ricetta universale. L’incertezza c’è sempre, almeno in parte. Si tratta di ridurla quanto è possibile, senza però che questo porti al non agire. Perché quando alla fine non si agisce si è quasi sempre schiavi della paura, invece che padroni del proprio pensiero.

Se non si passa all’azione non si avrà neppure modo di sperimentare, perché è la realtà che ci fornisce veri feedback, è dall’osservazione della realtà che si impara, più che da qualsiasi teoria pensata e mai praticata.

“Apprendere per tutta la vita, dalla vita stessa.” ( cit. R. Steiner )

Laura Danza


comportamenti-valori-differentacademy

Come riallineare i comportamenti con i nostri veri valori

Category : Different Mag

La crisi economica e sociale che stiamo attraversando ci mostra che il sistema economico attuale non è più sostenibile, ma questa osservazione è utile farla in chiave positiva.

“Read More”

cambiamento-differentacademy

Cambiamento: 3 suggerimenti per affrontarlo al meglio

Category : Different Mag

Il mondo del lavoro è in pieno cambiamento.

La managerialità moderna passa per nuovi valori, si declina con nuove azioni.

 Cambiamento appunto, una parola  molto ricorrente, da chi osannata, da chi auspicata, da chi temuta.

Sostantivo del verbo cambiare, dal latino tardo e di origine gallica, significa sostituire, modificare, trasformare, mutare, rendere diverso.

Vogliamo fare  di meglio e declinarla in : passaggio, evoluzione, rivelazione, manifestazione, rinnovamento..

 crescita

In ambito professionale, l’osservazione del cambiamento ci suggerisce un nuovo modello di manager che rispecchia l’antica origine del significato della parola: il termine deriva infatti dal latino, cum manu agere, ovvero prendere per mano. Quindi non più responsabili isolati e lontani. Non più gusci,titoli, etichette ormai vuote. Oggi siamo testimoni di un passaggio, ci stiamo liberando di vecchie credenze, è un momento da cogliere per darci nuove rotte di navigazione, per vivere nuove rivelazioni.

 

Ora possiamo dotarci del sogno, e della tenacia necessaria affinché esso si realizzi.

Come? Torniamo a porre l’uomo al centro del rinnovamento e proponiamoci di fondere, in un unico approccio strutturato, l’attenzione non solo agli strumenti ma anche alle persone.

Oggi i ruoli e le carriere cambiano, si evolvono i punti di vista, le esperienze devono essere circolari, il sapere condiviso.

Saremo noi a portare il risultato da noi stessi atteso, operando in un clima di condivisione delle competenze.

Facendo un passo alla volta, con la  consapevolezza che ci viene dall’osservazione del contesto e del nostro rapportarci con esso.

 

Tre suggerimenti per affrontare il “tuo cambiamento” :

  •  Ampliamo e diversifichiamo i nostri interessi.
  • Facciamoci il maggior numero di domande, non diamo nulla per scontato.
  • Facciamo continui ponti tra esperienze diverse. (il pensiero che congiunge al posto del pensiero che separa)

Buon cambiamento

Laura 

 

Ora, però, è arrivato il momento di pensare a te!

Regalati una guida per la tua crescita personale. Puoi scegliere tra la versione cartacea e quella digitale.

 


conoscere-emozioni-differentacademy

Conoscere le nostre Emozioni per Migliorare

Category : Different Mag

Emozioni-e-coscienza

La conoscenza delle nostre emozioni è la capacità di riconoscere un sentimento nel momento in cui esso si presenta.

Il riconoscerlo in noi ci permette di mantenere un governo emotivo.

 

Riconoscerlo in un’altra persona migliore e rende più proficua la comunicazione interpersonale.

 

Educarci a conoscere i diversi stati del nostro mondo emotivo, ci porta ad una importante soglia evolutiva, ovvero la possibilità di riconoscere i bisogni dell’altro come diversi dai nostri. Se riconosciamo e accogliamo questa differenza li faremo nostri e sarà grande la nostra comprensione dei fatti e degli altri.

social-media_largeIn ogni tipo di relazione e, nella nostra capacità di essere umani l’interesse per l’altro ne è l’origine ed entrare in sintonia emozionale è la chiave d’ingresso. Questa è la premessa fondamentale per una sana gestione delle relazioni interpersonali.

I nostri sensi, tutti, raccolgono una quantità notevole di dati ogni secondo, ma solo una minima parte di queste informazioni viene elaborata in modo consapevole. L’osservazione dei sentimenti e delle emozioni consente un ampliamento della nostra percezione dell’altro e della realtà a cui siamo chiamati a confrontarci, sin nel più piccolo dettaglio quotidiano.

Cogliere questa opportunità di comprensione dell’altro, è uno strumento valido a tutto tondo. Non serve cercare di migliorare la nostra comunicazione sul lavoro operando su “modi di dire” o su “azioni vincenti” prêt-à-porter oppure concentrandosi solo su quanto ci accade sul privato. Noi, siamo sempre noi. A seconda del momento della giornata, decliniamo in azioni, risposte o scelte, sempre la nostra identità. Che è una. Abbiamo un Io che, memore di tutta la nostra storia evolutiva, ci accompagna nel mondo. E non è possibile pensare di crescere solo sul lavoro e non nella propria vita intima o viceversa.

Noi siamo la nostra vita, siamo le nostre scelte. Sia sul lavoro che in famiglia, stiamo tessendo la nostra individuale evoluzione, quindi nostra unica, irripetibile storia.

lavora sulle tue emozioni e faciliterai un miglioramento continuo …

Buone Emozioni!!!

Ora, però, è arrivato il momento di pensare a te!

Regalati una guida per la tua crescita personale. Puoi scegliere tra la versione cartacea e quella digitale.